MARTINSICURO – Un parco da intitolare ad Antonio De Meo, e nello specifico l’area in via Turati a Villa Rosa, nei pressi della quale ha trovato la morte il giovane di Castel di Lama ucciso dai pugni di un gruppetto di rom. La proposta è stata lanciata da un cittadino sia sul suo blog personale che su quello di Martinsicurocity, dove chiede collaborazione per portare avanti l’iniziativa.

«Sarebbe un gesto di civile riconoscenza ad Antonio e ai suoi familiari – scrive – che da quel giorno hanno iniziato ad odiare Martinsicuro. Un’iniziativa concreta per dare il giusto tributo a chi ha perso la vita lontano dai suoi cari mentre stava lavorando nella nostra città per i nostri turisti. Perché la morte di Antonio De Meo non passi nel dimenticatoio, come tutti i fatti di cronaca nera che si susseguono quotidianamente».

L’area in questione al momento viene utilizzata in parte solo in estate per l’installazione di alcune giostre. «Potrebbe invece diventare – prosegue il blogger – un luogo di aggregazione sociale, con cinema all’aperto d’estate e, perché no, una piscina comunale di cui ha bisogno questa cittadina».

La proposta intanto sarà presto portata avanti anche attraverso Facebook, dove verranno sensibilizzati gli iscritti ad aderire all’iniziativa popolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)