SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non la nomina, ma la sviolinata indirizzata dal sindaco Giovanni Gaspari all’assessore alle Politiche Sociali, Loredana Emili, equivale ad una cordiale ma ferma (fermissima, anzi) presa di distanza da Palma Del Zompo, consigliere comunale di maggioranza (Idv), che nei giorni scorsi aveva pesantemente criticato la gestione dell’assessore e della giunta tutta in merito alla questione ospedale e sanità.
«L’assessore Loredana Emili gode della mia piena fiducia – scrive Gaspari – e tutte le azioni in campo socio-sanitario sono state da lei intraprese su mandato e in piena condivisione con la giunta comunale». Il sindaco continua: «Dopo le dimissioni del direttore Petrone abbiamo intrapreso un percorso con la Regione Marche, che probabilmente ci sta portando verso risultati positivi, ed è comunque finalizzato a portare presso il nostro ospedale risorse per investimenti strutturali».
«Il percorso politico che è stato fatto in questo senso è partito lo scorso 7 agosto – spiega il primo cittadino – quando nel corso di una riunione informale della conferenza dei sindaci mi è stato dato mandato di parlare con il presidente Spacca e l’assessore Mezzolani. Sulla base di questi incontri sono state convocate due conferenze dei sindaci, per il 7 e il 10 settembre. Successivamente si svolgerà un consiglio comunale aperto sulla sanità e il futuro del nostro ospedale. In questo momento ci sono sforzi corali da parte dei sindaci stessi, delle organizzazioni sindacali e dai direttori di dipartimento, per ottenere risultati. È un peccato che tale azione congiunta venga appannata da polemiche».
«Vorrei poi ricordare come tutti coloro che lavorano all’ospedale di San Benedetto sono dipendenti dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale, che è il loro datore di lavoro. Non è corretto confondere questo livello con quello delle zone territoriali, i cui direttori, con incarico a termine, hanno sì autonomia gestionale, ma non sono i “datori di lavoro” del loro personale» scrive Gaspari alludendo al conflitto di interesse paventato da Palma Del Zompo in relazione all’assessore Emili, che lavora all’ospedale Madonna del Soccorso.
«L’auspicio», conclude il sindaco, «è che la ripresa autunnale possa portare un’azione positiva e propositiva. Solo dall’unità, infatti, nascono i risultati migliori, utili alla collettività oltre che alla classe politica». Chissà se Palma Del Zompo sarà d’accordo. Sarà autunno caldo anche per la giunta Gaspari?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.257 volte, 1 oggi)