SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Succede anche questo. Che tra “Riciclare”, “Conferire”, “Plastica”, “Umido”, “Vetro” qualcuno alla fine si possa anche confondere. Ed ecco che alla fine, fra tante definizioni ed etichette, si perde la testa.

Il cittadino in questione, dovendo “riciclare” dei profilattici non abbia più saputo raccapezzarsi tra “plastica” ed “umido” e non ha trovato di meglio che lasciare l’incombenza ai poveri operai della Raccolta Differenziata.

E’ giovedì ed in via 4 Novembre a Porto D’Ascoli si “conferisce” dalle ore 20 alle 21,30, come spesso purtroppo non accade in gran parte della città con sempre più gente che inizia a lasciare i sacchetti già di primo mattino.

Qui, in via 4 Novembre sono le 15,26, ore dell’avvistamento. La persona in questione, incurante di qualsiasi forma di comportamento civile, non ha trovato di meglio, per sbarazzarsene in un solo colpo, di buttarli per terra in bella evidenza proprio davanti ai cassonetti della raccolta differenziata.

Complimenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.302 volte, 1 oggi)