SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una idea azzeccata, lanciata nell’estate 2008 e potenziata nella stagione in corso, e che probabilmente, negli anni a venire, diventerà sempre più un appuntamento immancabile dell’estate sambenedettese. Parliamo delle visite guidate ai giardini botanici del nuovo lungomare, che costituiscono un vero e proprio “parco botanico” in prossimità della spiaggia.
Domenica 30 e lunedì 31 agosto, quindi, sono previste due “puntate speciali”, entrambe alle ore 18,
organizzate come sempre dal Comune di San Benedetto, assessorato al Turismo. Per meglio dire, si tratterà di un’unica visita, organizzata su due riprese. Il botanico Gianluca Amabili illustrerà ai partecipanti le caratteristiche delle essenze presenti nei 10 giardini tematici del lungomare, con relative curiosità e provenienza.
La visita di domenica prenderà il via dal “Giardino delle Rose”, tra le concessioni n. 98 e n. 99. Qui i visitatori potranno ammirare 27 specie diverse originarie dell’Europa e dell’Asia. Si proseguirà quindi con il “Giardino dell’Umido” e i suoi arbusti e piante acquifere. Nel “Giardino Arido” invece si potrà conoscere una vasta gamma di piante grasse originarie dei luoghi desertici. Una gemma del Parco Naturalistico è sicuramente il “Giardino delle Palme” che per la sua grande concentrazione di palme rende omaggio alla città di San Benedetto. Per concludere questo primo appuntamento, i visitatori potranno apprezzare il “Giardino Mediterraneo” con le piante tipiche della macchia mediterranea.
La seconda tappa del tour è prevista per lunedì 31, con partenza sempre alle 18 dal “Giardino degli Agrumi” (tra le concessioni n. 82 e n. 83),  dove verrà spiegata la differenza tra gli agrumi selvatici e quelli coltivati. Da seguire con molta attenzione il “Giardino della Salute” in quanto verranno illustrate le caratteristiche delle piante officinali usate sin dall’antichità per le loro proprietà curative. Una grande attrattiva per grandi e piccini è sicuramente il “Giardino dei Bambini” ricco di giochi e divertimenti. Segue il “Giardino di Campagna” che ricostruisce simbolicamente uno spazio tipico della campagna picena. Uno stimolante gioco di percezioni al “Giardino Multisensoriale”  coinvolgerà i visitatori alla riscoperta di ciascuno dei 5 sensi: annusando i profumi, ascoltando i giochi d’acqua, ammirando i colori, toccando le piante, e assaporando il gusto particolare della Lippia.
L’assessore al Turismo Domenico Mozzoni dichiara grande soddisfazione per il successo di questa iniziativa che permette ai turisti di conoscere il Parco Naturalistico, una risorsa fondamentale della città, dal punto di vista sia ambientale che estetico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.127 volte, 1 oggi)