OFFIDA – Ricorre il 23 agosto la festa del Beato Bernardo, al secolo Domenico Peroni, nato nel 1604 a Villa d’Appignano, nei dintorni di Offida. Fu frate cappuccino prima a Fermo e poi a Offida, dove rimase fino alla morte, all’età di 90 anni: è il più longevo tra i santi e beati cappuccini.
Una vita semplice e umile ma ricca di carità: la devozione al Beato Bernardo, proclamato nel 1795 da Pio VI, fu viva fin da subito e rafforzata da numerosi miracoli, tanto che Haydn compose in suo onore una Messa.
Offida lo ricorda con diverse manifestazioni religiose e civili, iniziate già dal 13 agosto e che entrano nel clou il 22 e 23 agosto. Sabato 22 alle ore 20 Santa Messa e solenne processione per le vie di Offida, con la musica della Banda “Città di Offida”; presso il Santuario stand gastronomici e musica con il complesso “E noi no!”.
Domenica 23 alle ore 11 Messa solenne presieduta da Silvano Montevecchi, Vescovo di Ascoli Piceno. Nel pomeriggio giochi popolari e giocolieri per le vie; alle ore 17.30 1ª Mostra Cinofila “Non solo belli”, con esibizione di cani da lavoro e da compagnia. In serata stand gastronomici con illuminazione spettacolare per le vie di Offida; alle ore 20.30 “Alta Tensione” in concerto e show di Tino Fimiani (da Zelig) e Giorgio Montanini (da Zona Cabaret); alle 23 spettacolo di “fuoco” con i giocolieri di “Utopia”, mentre alle 24 chiuderà la festa lo splendido spettacolo pirotecnico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.120 volte, 1 oggi)