ASCOLI PICENO – Le grida di aiuto di una cinquantenne straniera che era stata appena scippata nel primo pomeriggio di mercoledì in una Rua del centro storico hanno attirato l’attenzione di due militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

I Finanzieri si sono subito mossi all’inseguimento del malfattore, raggiungendolo ed immobilizzandolo in Via della Fortezza con in mano ancora la borsa della vittima.

Così C.M., ventiduenne ascolano, incensurato, è stato arrestato per la flagranza del reato previsto dall’articolo 624 bis – 2° comma – del Codice Penale e, dopo le formalità di rito, associato presso la Casa Circondariale di Marino del Tronto, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno Carmine Pirozzoli.

La borsa recuperata – al cui interno erano custoditi 115 euro in contanti, un telefono cellulare ed altri effetti personali – è stata quindi restituita alla vittima che ha rivolto parole di elogio per la Guardia di Finanza che, nella città di Ascoli Piceno, quale polizia economica e finanziaria, assicura il controllo del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 475 volte, 1 oggi)