SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Ritrovati. Dopo cinque giorni di “fuga d’amore” i due fidanzatini che tanto avevano messo in apprensione i loro genitori sono stati rintracciati dalle Forze dell’Ordine. Davide 16enne e Clelia quasi 14enne, a bordo della moto Cagiva City 50 di lui, erano scomparsi dal giorno di Ferragosto. Li hanno rintracciati sul Monte Terminillo, in ottimo stato di salute, intenti a godersi la bellezza del luogo.

Probabilmente, nonostante la loro giovane età, i due avevano già scelto quel luogo come meta della loro “luna di miele”. Come sono vissuti e cosa hanno fatto lo racconteranno probabilmente ai loro genitori, felicissimi del ritrovamento.

A rintracciarli sono stati gli uomini del Comando dei Carabinieri di San Benedetto che li hanno riportati a casa. Loro li hanno subito seguiti senza opporre resistenza, contenti di tornare a casa ed ormai appagati. La riconsegna alle famiglie è avvenuta nella serata di mercoledi presso il Comando dei Carabinieri della Riviera dopo che il magistrato di competenza, Franco Venarucci, del Tribunale dei Minori di Ancona aveva dato il suo assenso.

A dare l’aiuto decisivo al ritrovamento il fatto che entrambi, dopo cinque giorni, abbiano deciso di riaccendere i telefonini. Probabilmente lo hanno fatto con un intento ben preciso, ovvero quello di farsi rintracciare tramite intercettazione satellitare. Difatti, non appena è stata stabilita la località è partita una pattuglia dei Carabinieri del locale Comando verso la Provincia di Rieti alla loro ricerca.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.787 volte, 1 oggi)