SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Niente più campanilismi, ma una collaborazione ed interazione costruttiva che permetta al territorio di rialzarsi e di risolvere i gravi problemi esistenti, per primo l’occupazione.

E proprio basandosi su questo principio fondativo i sindaci di San Benedetto e di Ascoli, Giovanni Gaspari e Guido Castelli, hanno voluto promuovere due concerti che si terranno in Piazza del Popolo il 17 e 18 agosto dalle 21.30. Nel primo il Balletto di Mosca proporrà il Lago dei Cigni, mentre il giorno seguente l’Orchestra Sinfonica Marchigiana suonerà molteplici colonne sonore di celebri film.

«L’incasso – ha spiegato Castelli in una conferenza stampa presso il Comune di San Benedetto – servirà ad alleggerire le spese scolastiche dei figli dei lavoratori coinvolti nella crisi di aziende locali, come la Manuli».

«L’interazione con la Riviera – ha continuato il primo cittadino di centrodestra – spero faccia sì che i turisti e villeggianti presenti sulla costa marchigiana intervengano numerosi, così da creare un effetto domino di solidarietà».

Soddisfatto dell’iniziativa anche Gaspari: «Da parte nostra c’è grande disponibilità nello sponsorizzare i due eventi. Credo sia doveroso fondere le forze, per uscire dalla difficoltà del momento ma pure per proporre una nuova immagine della provincia, dimezzatasi dopo la divisione con Fermo».

«La costruzione di una rete unica» è invece l’auspicio dell’assessore alla cultura Margherita Sorge, intervenuta alla conferenza assieme al suo “pari-grado” di Ascoli Davide Aliberti: «Ci auguriamo in questo senso che cessi la concorrenza sfrenata tra le due città».

Lo spettacolo del Balletto di Mosca costerà 24 euro nel primo settore e 12 nel secondo. Prezzo unico invece di 12 euro per il concerto dell’Orchestra Marchigiana. Sarà infine possibile acquisire un mini-abbonamento per le due serate: 30 euro (settore 1) e 20 euro (settore 2).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 856 volte, 1 oggi)