SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il progetto di riqualificazione del torrente Albula presentato due giorni fa non convince affatto il consigliere comunale e vicepresidente della Provincia Pasqualino Piunti (Pdl).

L’idea, presentata nei giorni scorsi in Municipio dal sindaco Giovanni Gaspari e dall’architetto Farnush Davarpanah, prevederebbe  una messa in sicurezza del torrente, contornata da un restyling completo della foce mediante un percorso ciclabile adiacente ed addirittura la creazione a riva di un canale utilizzabile in futuro come attracco per le piccole imbarcazioni.

«Una proposta ambiziosa, ma irrealizzabile in tempi congrui», ha sentenziato Piunti, «arrivata da un primo cittadino capace in tre anni di produrre solamente un lato di marciapiede nella zona est di Viale de Gasperi, finanziato oltretutto dall’amministrazione precedente, e una rotatoria nel quartiere Ragnola».

«Due anni fa – continua l’esponente del Pdl – ci dissero che il 2008 sarebbe stato il periodo delle opere pubbliche. Ebbene, tra un po’ terminerà pure il 2009 e a San Benedetto, oltre alla Sibilla, s’è visto davvero poco».

Non manca una frecciata al veleno: «Se nel Pd è in corso un dibattito sull’opportunità di ricandidare o meno l’attuale sindaco, un motivo ci sarà».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.844 volte, 1 oggi)