SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Angelo Profili ha 82 anni ed è un turista sambenedettese di quelli doc.

Il legame con la nostra città risale alla prima guerra mondiale quando il padre Virgilio originario di San Gemini (Terni) conosce Augusto Pucci di San Benedetto del Tronto durante il servizio militare nella città umbra.

Tra i due si crea un legame di amicizia così forte che li porta a mantenere i contatti e a cercarsi anche dopo tanti anni. Nel 1936 si rincontrano: il signor Virgilio viene a San Benedetto del Tronto insieme ai suoi cinque figli e vede per la prima volta nella sua vita il mare.

L’ospitalità dei sambenedettesi, la cultura e le tradizioni della gente di mare, i valori semplici ed i sentimenti spontanei, segnano per sempre Vittorio e la sua famiglia.

Dopo la seconda guerra mondiale nel 1959, anno della scomparsa del signor Virgilio, inizia il felice connubio tra San Benedetto del Tronto ed Angelo Profili che ha ereditato dal padre l’amore e la passione per questo luogo e li ha trasmessi alla signora Vilma, sua moglie.

Il legame tra le famiglie Profili e Pucci e quello con la città si fa sempre più forte, tant’è che nel 1983 il Angelo Profili acquista una casa a San Benedetto per consolidare le sue radici nel luogo tanto caro a lui ed alla sua famiglia.

Ancora oggi, a distanza di 50 anni, i “Profili di 3 generazioni” (Vilma e Angelo, le figlie Sandra, Paola e Patrizia e ben sette nipoti) trascorrono felici vacanze nella nostra cittadina.

Il Vice Sindaco Antimo Di Francesco ha ricevuto il 13 Agosto la famiglia Profili al gran completo, facendo loro dono di alcune pubblicazioni sulla nostra cittadina. Il signor Profili ha ricambiato portando in dono delle pubblicazioni su San Gemini e le Cascate delle Marmore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 943 volte, 1 oggi)