SAN BENEDETTO DEL TRONTO – ll giorno 3 agosto in occasione della Giornata Nazionale sulla Sicurezza in Mare, si è tenuta, presso la sede della Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto, una conferenza relativa alla campagna “Mare Sicuro 2009”.
Il compito primario delle Capitanerie di Porto è infatti la salvaguardia della vita umana in mare. La ricerca ed il soccorso in mare a favore di naufraghi, di unità navali in pericolo e di aerei incidentati costituiscono, l’impegno primario del corpo della Marina Militare.
Durante la conferenza sono state ricordate alcune delle regole fondamentali per una corretta fruizione della spiaggia e del mare, non mancando di enunciare anche alcune delle basilari norme, rivolte principalmente ai diportisti, per una navigazione sicura, sottolineando che il numero per segnalare un’emergenza in mare è il 1530, sia da telefono fisso che da cellulare. Mentre, se si dispone di un apparato radio VHF, il canale da utilizzare per lanciare la chiamata di soccorso è il CH 16.
Sono stati poi resi noti alcuni dati relativi all’attività di vigilanza effettuata dal 21 giugno al 2 agosto nel Circondario Marittimo di San Benedetto del Tronto: circa 320 controlli relativi al diporto nautico; circa 300 controlli in materia di pesca; circa 500 controlli relativi al rispetto dell’ordinanza di sicurezza balneare; circa 130 controlli concernenti la sicurezza della navigazione; circa 600 controlli in materia di antinquinamento e di tutela ambientale, da cui sono scaturite 2 notizie di reato; circa 520 controlli inerenti al demanio marittimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)