SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una volta sono bastate un paio d’ore di pioggia per mandare la città in tilt. Un po’ in tutte le zone di San Benedetto si sono verificati i soliti disagi connessi con le caditoie che in alcune parti non hanno retto procurando allagamenti come in via Val Tiberina (zona Agraria) dove la Polizia Municipale ha dovuto chiudere la strada al traffico e riaprirla, anche se solo per una sola direzione di marcia, non prima delle ore 10,30.

In centro, in viale De Gasperi altri disagi legati al traffico caotico che ha risentito del mercato infrasettimanale in corso poco più a nord. I sottopassi, quelli più grandi, hanno invece retto quasi tutti tranne quello di via Mare dove è dovuta intervenire la PicenAmbiente per regolare il deflusso di acqua.

Altra zona che ha risentito dei rovesci temporaleschi è stata via Voltattorni dove è invece intervenuta la Ciip (l’ex consorzio idrico). Traffico congestionato per alcune ore in tutte le zone della città che poi, con l’arresto della pioggia e il ritorno graduale del sereno, sta tornando lentamente alla normalità. Anche il Fosso Collettore della Sentina avrebbe contribuito non poco ad accrescere la situazione di emergenza nelle zone attraversate.

Per quanto riguarda i sottopassi ferroviari minori alcuni automobilisti, nella notte, sono rimasti imprigionati in questi stretti passaggi, rimanendo bloccati. Per alcuni è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, mentre altri si sono liberati da soli e sono usciti dalle loro vetture ormai in panne.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.046 volte, 1 oggi)