RIPATRANSONE – Il Comune di Ripatransone partecipa ancora una volta al bando regionale “Centri commerciali naturali”. Il sindaco Paolo D’Erasmo afferma che è stata individuata un’area strategica interessata dal progetto ed all’interno di questa area si è riusciti a coinvolgere ventinove attività locali, attive in diversi settori economici.

«Il Comune partecipa attivamente al progetto integrato con due importanti opere pubbliche progettate dall’Architetto Luigi Anelli, che prevedono la riqualificazione ed il restyling di Piazza Damiani e la sistemazione viaria del Corso Vittorio Emanuele».

Secondo il bando regionale i Centri Commerciali Naturali «favoriscono forme di aggregazione tra imprese commerciali, artigianali, turistiche e di servizio, insistenti su determinate aree della città, con lo scopo di valorizzare il territorio e rendere più competitivo il sistema commerciale/turistico di cui fanno parte».

Il sindaco D’Erasmo annuncia di aver già inoltrato alla Regione Marche la domanda corredata della documentazione, che offre la possibilità alle piccole e medie imprese locali di valorizzare le strutture commerciali artigianali e turistiche con azioni mirate sulle attività e sul tessuto urbano.

In caso di esito positivo, le piccole e medie imprese partecipanti al bando, potranno attingere ad un contributo del 40% a fondo perduto delle spese ammissibili.

Grande soddisfazione del Comune inoltre per la costituzione di un organismo associativo denominato “Ripantica”, con lo scopo di unire le piccole e medie imprese e favorire la valorizzazione globale del commercio, dell’artigianato e del turismo, e la possibilità di offrire una gestione integrata dell’offerta con un’unica immagine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.116 volte, 1 oggi)