SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il cadavere di un uomo di 72 anni, Antonio Pazzaglia, è stato ripescato in mare lunedì mattina a San Benedetto del Tronto da una motovedetta della Guardia Costiera. Il corpo è stato recuperato nel tratto di mare antistante le concessioni 1 e 2 della cittadina costiera marchigiana, pertanto appena poco più a sud della foce del torrente Albula.

Da quanto viene ipotizzato in un primo momento dall’agenzia Agi, sembra che l’uomo sia finito in acqua accidentalmente sabato scorso durante lo svolgimento della “Notte Bianca”, e che non sia più riemerso fino al ritrovamento di lunedì mattina. Le cause esatte della sua morte comunque sono ancora tutte da accertare. Il corpo del 72 enne è stato trasferito dalla Guardia Costiera prima al porto turistico di San Benedetto e poi all’obitorio dell’ospedale “Madonna del Soccorso”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.238 volte, 1 oggi)