ASCOLI PICENO. Massimo Gubbini in sella a Eevee, purosangue inglese di sette anni, trionfa nella Settantesima edizione della Quintana di Ascoli Piceno e porta a tre il numero dei successi personali dopo la doppietta dello scorso anno con le vittorie a Luglio e ad Agosto.

Gubbini, grazie ad una buona velocità e alla precisione al bersaglio, ha mantenuto il vantaggio accumulato fin dalla prima tornata. Al termine della seconda tornata i rossoneri precedevano Porta Maggiore di appena venti lunghezze, ma il sogno per i neroverdi di tornare a vincere un palio dopo 27 anni è sfumato proprio all’ultimo grazie alla tornata perfetta da parte di Gubbini che non ha concesso niente e, dopo aver registrato il tempo di 54.3 e totalizzato il massimo al bersaglio, ha chiuso con il totale di 1840 punti contro i 1800 del cavaliere Scattolini di Porta Maggiore. In corsa fino all’ultimo anche Porta Romana, che ha chiuso terza con 1796, mentre Solestà, che ha aperto gli assalti, ha visto sfumare i sogni di gloria nella terza tornata a causa della caduta del cavaliere Innocenzi. Fuori dai giochi già alla seconda tornata la favorita Piazzarola, a causa di un infortunio al cavallo, e Sant’Emidio.
Massimo Gubbini regala così il settimo palio al sestiere rossonero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.547 volte, 1 oggi)