ASCOLI PICENO- E’ stato presentato sabato mattina presso l’ufficio del sindaco a Palazzo dell’Arengo il programma della Notte di San Lorenzo, la notte bianca di Ascoli, giunta al quarto anno, che come di consueto prenderà vita la notte del 10 agosto. Oltre al sindaco Guido Castelli erano presenti l’assessore alla cultura Davide Aliberti e il direttore artistico Aldo Pizzingrilli.
Nelle intenzioni degli organizzatori c’è tutta la volontà di creare una notte suggestiva dove musica, magia, gioco, fantasia e poesia si fondano per dare vita ad un insieme sensoriale che coinvolgerà cittadini e visitatori dalle prime ore della sera fino all’alba. Durante la conferenza di stamattina il sindaco Guido Castelli non ha nascosto le difficoltà incontrate quest’anno, visti i tempi ridotti a causa delle recenti elezioni. «In un clima di provvisorietà politica -ha affermato – l’organizzazione dell’evento è stata il frutto di una grande e precisa volontà di non voler far mancare ad Ascoli questo appuntamento. Doveroso perciò ringraziare anche chi si è dato molto da fare come l’associazione Ascolincentro». Castelli non ha nascosto i problemi legati all’aspetto economico, considerando il perido di crisi: «il budget di quest’anno è e minore rispetto agli altri anni, ma nonostante questo non abbiamo rinunciato alla qualità. In un momento di crisi ci vuole la giusta sobrietà ma è altrettanto importante che il cittadino si distragga».

L’assessore Aliberti deve anche lui fare i conti con i tempi stravolti dalle ultime vicende politiche ed elettorali ma sta facendo di tutto per riuscire a mettere in piedi alcuni eventi per la seconda metà del mese: «stiamo valutando l’eventualità per il 17 agosto di far venire una compagnia di balletto di Mosca a Piazza del Popolo, ma sono in programma anche altre iniziativecome un concerto per orchestra sul tema delle più famose colonne sonore. Stiamo rimettendo in piedi la macchina organizzativa per la prossima stagione lirica, con la possibilità di allestire alcune opere (una su tutte “Il trovatore” di Verdi, inizialmente programmato per quest’estate in Piazza del Popolo),e per quella teatrale, per la quale stiamo cercando di stringere una collaborazone con il Teatro Sistina di Roma».

Il direttore artistico Aldo Pizzingrilli entra nel dettaglio dell’organizzazione della serata: «non è stato facile inizialmente visto che non sapevamo da quale base economica partivamo. Il budget utilizzato è di poco inferiore ai 100.000 euro, di cui almeno la metà messi a disposizione dal Comune. Dal punto di vista degli artisti abbiamo provato a mettere insieme realtà locali con nomi noti nel panorama nazionale. Purtroppo per motivi di Budget abbiamo dovuto rinunciare agli Avion Travel.
Ci siamo organizzati su due punti fondamentali: il movimento e la meraviglia. Per il movimento ci sono il jumping e il pattinaggio su ghiaccio (S. Maria Intervineas e Piazza Viola), perchè vogliamo un pubblico attivo, e per questo abbiamo disposto anche 16 palchi “bassi” dove si esibitranno gli artisti. Per la meraviglia vogliamo mettere in campo cose che rimangano nella mente».

Due momenti in particolare richiameranno maggiormente l’attenzione, nelle due Piazze principali. Alle ore 23 a Piazza Arringo ci saranno le “Fontane d’acqua, di danza e di musica”, con il gruppo musicale Zenzero e i corpi di ballo Bios; subito dopo concerto dei Casino Royale.
All’1.00 invece, a Piazza del Popolo, concerto di Enrico Capuano con Zulù dei 99 posse e Tammurriatarock, e poco dopo, intorno alle 3.00, la Compagnia dei Folli darà vita ad uno dei suoi suggestivi spettacoli accompagnata da percussioni, violini, voci recitanti e canto.

Molti artisti si esibiranno nelle altre piazze per cercare di distrubuire il flusso su tutto il centro.
Ecco allora la boy band dei “Velvet”, alle ore 21.00 a Piazza Ventidio Basso e Simone Cristicchi alle ore 22 a Piazza Sant’Agostino.

I numeri complessivi parlano all’incirca di 45 gruppi, 700 artisti, 16 palchi e due punti informativ

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 948 volte, 1 oggi)