MONTEPRANDONE – Il grande evento è arrivato e lui, Ascanio Celestini, saprà di certo rendere indimenticabile questa quarta edizione di “Jazz e Non Solo”, la rassegna musicale estiva del Comune di Monteprandone organizzata insieme alla Picenoeventi.
Celestini infatti sarà il protagonista di “Parole Sante”, spettacolo che andrà in scena giovedì 30 luglio alle 21,30 presso la Pineta di Monteprandone, a ridosso del centro storico.
Si tratta di un live nato il primo maggio del 2006 quando durante il Concerto di Roma Celestini ha eseguito, sul palco di Piazza San Giovanni, “La Rivoluzione”, un racconto in musica che assomiglia molto ad una canzone.
E così tra prove di teatro e musiche per il concerto, Celestini, affiancato dai suoi fidi musicisti, comincia a scrivere alcuni pezzi che in origine sono solo tentativi di raccontare storie che durino cinque minuti, ma che poi diventano composizioni cariche di atmosfera musicale e capaci di tenere in piedi il ritmo della narrazione.
Le canzoni vengono raccolte quindi in un disco “Parole Sante”, che nel 2007 riceve il “Premio Ciampi” come miglior debutto discografico, e in un tour nel quale Celestini è affiancato da Roberto Boarini al Violoncello, Gianluca Casadei alla Fisarmonica, Matteo D’Agostino alla Chitarra e Luca Caponi alla Batteria.
Noto soprattutto come attore teatrale, con “Parole Sante” Celestini ha saputo dimostrare di sapere confezionare dischi d’autore, come quelli della miglior tradizione italiana, ispirati a grandi come De André e Gaber.
Ovviamente dal vivo il pathos delle composizioni aumenta ulteriormente grazie ad un autore che riesce a raccontare con credibilità storie di gente comune: Celestini canta infatti testi politici, canta dei precari, dei caduti di Nassyria, dei partigiani e di un mondo fatto di asini.
Lo spettacolo, che sarà ad ingresso gratuito,è decisamente di altissima qualità, ricercato e allo stesso tempo trascinante, e saprà certamente coinvolgere la Platea monteprandonese di “Jazz e Non Solo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)