MARTINSICURO – Scenario politico in via di cambiamento a Martinsicuro sia nella maggioranza che tra le file dell’opposizione, con Alberto Tuccini che aderisce alla Lega Nord e Romano Antonini che torna nel Pd.

«E’ stata una reciproca scelta – ha spiegato Tuccini – con le dirigenze ci siamo cercati a vicenda e per questo l’adesione alla Lega Nord è arrivata in maniera piuttosto naturale». L’assessore allo Sport, che in passato ha militato tra gli ex An, ne era poi uscito per approdare alle ultime amministrative come rappresentante del Comitato Giovani di Martinsicuro.

Avendo ora alle spalle l’appoggio di un partito politico quale la Lega, Tuccini afferma di sentirsi più forte nel portare avanti le sue istanze pro Martinsicuro. Dichiara di avere già alcuni progetti pronti e molte idee da sviluppare, ma si riserva di comunicare ufficialmente il suo nuovo iter politico nel corso di una conferenza stampa che si terrà la prossima settimana alla presenza di un dirigente regionale della Lega Nord. «Intanto – conclude – mi sto attivando per trovare i locali a Martinsicuro per la sede del partito».

Di diversa connotazione è invece il percorso politico di Romano Antonini, che seppure confluito naturalmente nel Pd al momento della sua costituzione, ne era uscito alcuni mesi dopo dichiarandosi come Indipendente di Sinistra.

«I contrasti interni al Pd – ha affermato Antonini – erano sorti perché inizialmente le dirigenze non erano state formate all’insegna di quel rinnovamento che io avevo tanto auspicato. La crisi politica che ha poi colpito il Pd ha fatto in modo di avviare all’interno del partito di Martinsicuro un processo di autocritica e uno spirito diverso per la costituzione del nuovo progetto politico. Finalmente c’è stata l’apertura che tanto speravo e ci sono tutti i presupposti per lavorare insieme, dando più visibilità ai giovani. Non a caso molti ragazzi appartenenti al gruppo de “Il tuo domani” (i simpatizzanti del Pd che erano fuoriusciti per dissidi interni, ndr) ora hanno fatto il tesseramento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 777 volte, 1 oggi)