SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolto sabato a San Benedetto del Tronto la quinta tappa di “Gazzetta Run 2009”, circuito podistico nazionale ideato e organizzato da RCS Sport in collaborazione con La Gazzetta dello Sport.

L’appuntamento marchigiano prevedeva una gara non competitiva sulla distanza di 5 km; una corsa competitiva su un percorso lungo 10 km e la “Happy Meal Kids Run”, mini-maratona di 2 km riservata ai bambini. Il circuito sambenedettese si sviluppa sul lungomare della Riviera delle Palme ed è caratterizzato da lunghi tratti pianeggianti in cui la velocità, la leggerezza e l’agilità degli atleti sono determinanti per la vittoria finale.

La corsa agonistica è stata vinta da Giuseppe Mucerino (Atl. Ferrara) con il tempo di 30’:52” davanti ad Antonio Gravante (Atl. Potenza Picena) e Mauro Cattaneo (Marathon Cremona). In campo femminile, la vittoria è andata a Elisa Cesari (Atl. Amat. Osimo) che ha fatto registrare il tempo di 37’:32” precedendo Alessia Pistilli (AVIS Macerata) e Elena Jaccheri (AS Pontedera) La manifestazione marchigiana ha coinvolto complessivamente quasi 912 partecipanti nei vari raggruppamenti.

Con la vittoria odierna, Giuseppe Mucerino, già vincitore delle due tappe di Mantova (6 giugno) e Udine (17 giugno), ha confermato la maglia rosa del circuito.

La Happy Meal Kids Run, che si è svolta nel pomeriggio, è stata vinta da Emanuele Ciafrè, 12enne atleta locale che vanta nel suo palmares due titoli italiani nella corsa campestre e su pista.

Tra i partecipanti, Jury Chechi, testimonial di Gazzetta Run, ha premiato i vincitori insieme a Stefano Cerioni, allenatore della nazionale di scherma.

«Da quando ho smesso di fare ginnastica agli anelli, per mantenermi in forma, corro e vado in bicicletta regolarmente – ha raccontato Chechi, prima della partenza – Sono felice di partecipare a questa tappa di Gazzetta Run, è un’occasione di aggregazione e divertimento. La maratona è una disciplina che mi piace molto, anche se è completamente diversa dallo sport che ho praticato per anni: negli anelli le gare durano di 1 minuto in cui serve forza esplosiva, le maratone durano ore e la preparazione è completamente diversa. Che cosa mi aspetto da questa gara? Tornare a casa stanco, dopo una giornata di sport, trascorsa con gli amici all’aria aperta».
«Sono felice di premiare dei maratoneti – il commento di Cerioni – La corsa è alla base della preparazione atletica di ogni disciplina, compresa la scherma. Su lunghe distanze la corsa serve a rafforzare la resistenza, su brevi tratti migliora riflessi e agilità»

A fine serata, presso la Rotonda Giorgini si è esibita la pop band Zero Assoluto, che ha intrattenuto il pubblico fino alle 23:30.

Conclusa la tappa sambenedettese, le “competizioni in rosa” riprenderanno dopo le ferie estive a Jesolo (5 settembre), e raggiungeranno successivamente Pisa (19 settembre), Genova (27 settembre), Desenzano (3 ottobre) e Napoli (24 ottobre).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 896 volte, 1 oggi)