MONTEPRANDONE – È arrivato l’appuntamento più importante dell’edizione 2009 della “Cucina dello Spirito”, il progetto culturale di valorizzazione dell’antica cultura monastica. Giovedì 23 luglio Monteprandone ospita una serata che culminerà alle ore 20.45 con la cena evento in piazza San Giacomo, nella quale sarà possibile gustare ricette provenienti dall’antico repertorio monastico ricercate dal prof. Tommaso Lucchetti, esperto di storia della gastronomia, che ne spiegherà l’origine.
Queste le ricette preparate dagli chef dei ristoranti appartenenti all’associazione (Romeo Menzietti del ristorante San Giacomo, Emidio Mistretta dell’Osteria 1887, Alfredo Capparucci del ristorante pizzeria Piazza dell’Aquila, Marcello Giangrossi del ristorante Il Cavaliere): torta di erbe, zucchine ripiene di tonno, tonno in carpione, funghi ripieni, pasta con fagiolini, canne d’oro, spezzatino di agnello speziato con cicoria, torta di ricotta, zuppa inglese. Il tutto accompagnato dai vini delle cantine Bruni di Monteprandone e Collevite di Monsampolo del Tronto.
La cena, che ha un costo di 25 euro, sarà accompagnata dagli intermezzi di musica classica e medievale del Trio Ricercare, formato da Gian Paolo Corradetti (flauto), Alberto Fagiani (violino) e Daniele Tremaroli (violoncello). Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 0735 62545.
La serata avrà inizio alle 18.00 presso il Santuario di San Giacomo della Marca, con la proiezione del Dvd “Il Monachesimo nelle Marche: viaggio alle radici della civiltà europea”; interverranno i curatori Tommaso Lucchetti, Luca Luzi e Alessandra Panzini. Poi alle ore 20.00 inizierà la visita guidata ai luoghi dello spirito di Monteprandone, tra cui il Santuario di San Giacomo, il Museo delle reliquie del Santo, il Museo dei codici di San Giacomo, il Museo di arte sacra, la casa natale di San Giacomo.
Sempre giovedì 23 apre inoltre la mostra “Artigianato monteprandonese… al femminile”, organizzata dall’associazione “I sapori del Piceno” e dalla Cna, in collaborazione con il comune di Monteprandone, che resterà aperta tutti i giorni fino al 20 agosto, dalle ore 20.00 alle 24.00. Cinque artigiane-artiste monteprandonesi esporranno i loro prodotti, creativi anche se nel solco della tradizione, seguendo il filo conduttore dell’arredamento e del corredo da sposa: Agnese Ceroni con i suoi ricami, Assunta Circolo e Lucia Fulgenzi con i loro merletti, Cecilia Cava con le sue decorazioni a mano su mobili da arredo e Aristea Neve con le sue decorazioni a mano su ceramiche e terrecotte. Una mostra che parlerà delle donne e dell’importanza del lavoro fatto a mano, poiché un artigiano è anche un artista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)