SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una ricerca meticolosa che vuole raccontare al mondo la tradizione musicale del Sud Italia, che è viva e vuole comunicare le sue origini e la sua evoluzione.
Dopo i grandi successi dei concerti di Roy Paci e Roberto Vecchioni, in piazza Bice Piacentini, Mare Aperto si avvia alle battute finali con i Nidi D’Arac in piazza Matteotti, il 22 luglio alle ore 21.30.
E’ il gruppo tra i più propositivi nel panorama di quella nuova tendenza musicale che, contaminando la tradizione popolare italiana con le nuove tecnologie, è diventato un autentico fenomeno culturale.
La loro musica fa parte di una nuova espressione artistica che potrebbe portare la cultura popolare salentina a essere riconosciuta tra le più antiche e affascinanti del Villaggio Globale.

Tra Salento e mondo odierno, tra tamburello e computer, tra Internet e Santi, tra pizzica e break-beat; dagli Ucci (il più antico Gruppo della Tradizione salentina) e i Chemical Brothers. Attraverso i loro sei album, i Nidi d’Arac, hanno sviluppato un’interessante metodologia di ricerca etno musicale occupandosi di due complementari aspetti della musica: i contenuti e la forma.
Già protagonisti al fianco di Teresa De Sio nel progetto discografico e live “La notte del Dio che balla”, ospiti e finalisti dell’edizione 1998 del “Premio Tenco”, gruppo spalla di Robert Plant a Roma, i Nidi D’Arac hanno aperto il concerto di Joe Zawinul nell’edizione del 2000 della “Notte della Taranta” e di Kimmo Pohjonen nell’edizione del 2003.
Hanno invece ospitato all’interno del progetto “Salento e Occitania, tra tradizione e postmodernità”, i marsigliesi Lo Cor de La Plana nell’edizione del 2007.
Coautori di “Musica e Scantinato” con Enzo Avitabile e Mory Kante (“Mane e Mane”, 1999) i Nidi D’Arac sono stati anche ospiti nel 1999 dei Simple Minds e nel settembre 2001, nel concerto a Roma degli Hooverphonic.

L’iniziativa è patrocinata dall’Amministrazione comunale, con la supervisione dell’assessore alla Cultura Margherita Sorge e la direzione artistica di Piceno Eventi. Informazioni: 0736.981746.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.143 volte, 1 oggi)