ASCOLI PICENO – Un improvviso accesso di collera in un litigio con la fidanzata è costato gli arresti domiciliari a P.P., del ‘73. Questo in seguito all’intervento della Squadra Mobile di Ascoli Piceno che ha notificato al soggetto nella giornata di ieri sabato la notizia.

La sentenza è stata emessa dal Gip del Tribunale dopo che costui, sembra per futili motivi, aveva sottratto con la forza le chiavi della macchina alla propria fidanzata e non contento ha anche dato fuoco al mezzo e distrutto il cellulare dell’amica. Il tutto risale al 5 luglio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.482 volte, 1 oggi)