*sindaco di Grottammare
GROTTAMMARE – In merito alla nota stampa del Consigliere regionale Vittorio Santori (vedi Santori: «Lungomare? Abbiamo altre urgenze») risponde il sindaco di Grottammare Luigi Merli.

Le quasi certe elezioni regionali a marzo 2010 risvegliano dal torpore politici vari. Non vedo altra spiegazione al comunicato del consigliere regionale Vittorio Santori.

E’ buffo rilevare come la valorizzazione del tratto di lungomare con la più alta concentrazione di posti letto turistici venga considerata un investimento inutile e di secondaria importanza per la città.

Va bene la campagna elettorale precoce, ma un intervento così impreciso su un argomento così tanto dibattuto in città, con grande partecipazione popolare e con una soluzione collettiva da raggiungere, fatto da un consigliere regionale francamente non si riesce a comprendere.

Per quanto riguarda poi gli investimenti, ricordo al consigliere Santori che Grottammare vive soprattutto di turismo con un trend ogni anno crescente e che tutti gli interventi che cita, altro non sono che azioni amministrative già in essere: la messa in sicurezza del costone della Vedetta Picena è già in atto da tempo; la realizzazione di nuovi parcheggi nei pressi del centro cittadino è in corso e il completamento è previsto entro 90 giorni e ricordo che oltre 300 posti auto sono già realtà presso l’ex scalo merci ferroviario; per la scuola, veramente il richiamo del consigliere regionale fa capire la totale mancanza di conoscenza: è in partenza la costruzione di un Polo scolastico nel quartiere a sud della città e le altre scuole sono perfettamente a norma. Per la terza età, avremo 6 appartamenti da 50 mq destinati a questa categoria nelle palazzine oggi in realizzazione presso l’area ex Cardarelli, oltre a 33 appartamenti ERP  in fase di completamento.

Che il consigliere, poi, si erga a grande esperto del verde urbano fa quasi sorridere. Abbiamo un’attenzione al verde che fa invidia a tutte le cittadine circostanti. Per quanto riguarda i “ricacci” delle piante in via Cagliata, vengono tagliati quando invasivi, ma generalmente io ritengo che sia una bella cosa da vedere.

Per concludere, ricordo al consigliere Santori che nel 2003 lui impostò la sua campagna elettorale – come mio sfidante all’elezione di sindaco – proprio sul lungomare sud, ricevendo una sonora sconfitta. Il lungomare sud, quindi, è un esempio positivo e non negativo da prendere, come vorrebbe far credere nella sua nota, visto l’apprezzamento dei cittadini grottammaresi espresso nelle ultime due elezioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 854 volte, 1 oggi)