SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La grande poesia va in scena alla Palazzina Azzurra. Torna anche quest’anno l’appuntamento con il Festival Internazionale della Poesia. Sabato 18 e domenica 19 luglio, invitati dal Circolo culturale Riviera delle Palme, saranno ancora protagonisti i migliori poeti e i loro versi.

Sotto i riflettori finiranno allora la parola poetica italiana e per questa quindicesima edizione anche la lirica svedese fatta di segni e di suoni lontani che sanno di vento, di forte e d’immenso. Anna Hallberg e Magnus William Olsson interpreteranno le loro più belle produzioni come pure Antonio Di Mauro, Patrizia Valduga, il sambenedettese Guido Monti, Gianni d’Elia, Daniela Marcheschi e Maurizio Cucchi, curatore artistico della rassegna.

Al leggìo si alterneranno anche degli inediti che, al pari delle altre strofe di questo reading che qualcuno ha definito “ipnotico”, sono tutti raccolti in una antologia curata da Domenica Tranquilli che verrà distribuita gratuitamente nel corso delle due serate. La manifestazione, una delle più prestigiose in Italia, come stanno a testimoniare la valenza dei partecipanti e l’alta qualità delle loro opere, è stata presentata martedì mattina presso la concessionaria automobilistica Cascioli di San Benedetto, nuovo sponsor insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli.

«Questo non è un momento felice per la cultura -ha ricordato Gino Troli, consigliere della Fondazione – compito nostro è allora permettere ad associazioni come il Circolo Riviera delle Palme di continuare la propria presenza e la propria importante attività nel territorio. La poesia non cambia le cose ma aiuta».

«Sostenere questo evento culturale è per noi molto significativo – ha aggiunto Giuseppe Cascioli, manager della concessionaria automobilistica omonima – troviamo il Festival in armonia con il nostro marchio, tutti e due sanno regalare autentiche emozioni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)