SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un dipinto – “Il girotondo della pace” – che rappresenta un messaggio di speranza e solidarietà, quello realizzato dal pittore grottammarese Carlo Gentili nella rotonda Merlini. È lo stesso pittore Gentili a scrivere una lettera aperta al Presidente americano, Barack Obama, un appello affinchè anche gli USA appoggino idealmente la battaglia contro le “cluster bombs”: «Una Vostra adesione – scrive Gentili – eviterebbe tante mutilazioni ai bambini che vengono martoriati dalle bombe a grappolo in tanti scenari del mondo. Se intendete appoggiare la campagna artistica partita da San Benedetto del Tronto, avremo fatto tutti insieme qualcosa di grande, di unico e di significativo».

Il dipinto, appoggiato con convinzione dal sindaco sambenedettese Giovanni Gaspari e dalle ambasciate d’Irlande e di Norvegia, rappresenta la prima opera d’arte in assoluto contro le cluster bombs dopo i Trattati di Oslo e di Dublino: lungo 92 metri lineari, presenta 480 ceramiche colorate, specchietti inseriti in ricordo dei 94 Paesi firmatari del Trattato (con il quale sono state messe al bando le cluster) e 100 spazi bianchi, in segnalazione dei Paesi che quel Trattato non l’hanno firmato.

Per ulteriori informazioni: www.carlogentili.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 662 volte, 1 oggi)