MONTEPRANDONE – Non si placa l’animo jazz a Monteprandone e con l’estate torna la rassegna, che forse più di ogni altra, dà lustro al cartellone estivo del borgo medievale.
Per il quarto anno consecutivo l’amministrazione comunale di Monteprandone, in collaborazione con Pier Mario Maravalli dell’associazione Picenoeventi, presenta “Jazz… e non solo”, sei appuntamenti interamente dedicati alla musica jazz, ma anche blues e a tutto ciò che vi spazia intorno, in programma dal 14 luglio all’11 agosto.
«Quest’anno – ha dichiarato il sindaco Stefano Stracci – abbiamo invitato nomi importanti: si passerà dal jazz più puro a sconfinamenti nel teatro più impegnativo».
«La rassegna è stata pensata, ideata e realizzata dalla precedente amministrazione – ha proseguito il primo cittadino di Monteprandone – soprattutto grazie all’impegno dell’avvocato Meri Cossignani, ex consigliere con delega alla Cultura».
«Alla vecchia amministrazione va ogni merito, noi cerchiamo solamente di proseguire un discorso iniziato quattro anni fa. Nonostante l’attuale situazione economica, mi preme che non venga sacrificato l’aspetto culturale a Monteprandone».
Il primo appuntamento vedrà esibirsi, martedì 14 luglio, presso la pineta di Monteprandone, Fabrizio Bosso Quartet. Il noto trombettista italiano si farà accompagnare dalla voce della cantante jazz Alice Ricciardi.
Si prosegue martedì 21 luglio con la pianista Irma Picari, nata a Durazzo, ma residente a Monteprandone che si esibirà al Chiostro Santuario San Giacomo della Marca.
Lunedì 27 luglio invece al parco della Conoscenza di Centobuchi, sarà il turno di Spontini Dixie, un gruppo di insegnanti e allievi di Ascoli Piceno che daranno vita a uno spettacolo in stile americano che spazierà dal jazz al blues.
Grande appuntamento il 30 luglio, presso la pineta di Monteprandone, dove un attesissimo Ascanio Celestini darà vita allo spettacolo “Parole sante” dove alternerà musica, racconti, interventi e teatro.
Penultimo appuntamento il 3 agosto con Frankie Jazz, un trio di ragazzi provenienti dall’area adriatica, che si esibiranno presso il parco della Conoscenza di Centobuchi.
Chiude la rassegna Eugenio Finardi l’11 agosto presso la pineta di Monteprandone. Con il suo progetto Anima Blues l’artista realizzerà un percorso personalissimo nella storia ma anche e soprattutto nei territori meno esplorati del blues.
Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 21,30 e saranno gratuiti.
«Per questa rassegna il Comune ha investito 33 mila euro – ha dichiarato Stracci – una cifra considerevole per le casse Comunali, ma vogliamo che sia una vetrina per il nostro territorio. La nostra speranza è che i turisti che vengono a vedere uno spettacolo abbiano poi la voglia di tornare a Monteprandone».
«Inoltre è nostra intenzione – ha concluso il sindaco – allungare la stagione turistica, promuovendo la rassegna del jazz anche d’inverno. I luoghi dove ospitare gli eventi non mancherebbero, ci sono rustici di palazzi nobiliari idonei a un tale scopo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.241 volte, 1 oggi)