CALDAROLA – Appuntamento da non perdere per gli amanti del ciclismo. Domenica 12 luglio a Caldarola si correrà la 19ª Gran Fondo dei Sibillini, gara amatoriale su strada che sarà valida come 5ª prova del Marche Marathon 2009, come 13ª prova del Campionato italiano Gran Fondo e Medio Fondo Udace, come 8ª prova del Centro Italia Tour e come 6ª prova del Macerata Più. La partenza è prevista per le ore 8 e gli iscritti hanno raggiunto quasi quota 800.

La manifestazione si svolgerà quasi interamente all’interno dei 70.000 ettari del Parco Nazionale dei Sibillini, attraverso due tracciati che si snodano tra Marche e Umbria, toccando le tre province di Macerata, Ascoli Piceno e Perugia e ben 21 comuni. Il percorso lungo misura 157,5 chilometri e presenta un dislivello di 2.850 metri, con la Cima Coppi posta alla fine della salita di sei chilometri che porta alla Forca di Presta (pendenza 16 per cento), che costituisce anche il confine naturale tra le regioni Marche e Umbria.

Il percorso corto è di 97,5 chilometri e presenta il punto più alto nel valico di Santa Margherita. Tante le bellezze offerte da questi luoghi, con i laghi di Caccamo, Fiastra e Polverina, i paesi di San Ginesio, Sarnano, Amandola, Montefortino, Montemonaco, Castelsantangelo sul Nera, Visso, Pievebovigliana, San Lorenzo al Lago, Cupi di Visso, Macereto-Santuario, la Grotta dei Frati, le Gole dell’Infernaccio, il lago di Pilato, la Forca di Presta, Castelluccio di Norcia e la Forca di Gualdo.

E proprio per mantenere intatte queste realtà territoriali, sarà severamente vietato gettare carta, lattine, bottiglie o quant’altro lungo il percorso. I contravventori saranno individuati dal numero d’iscrizione e multati dalla Guardia Forestale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)