SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un incidente che poteva avere gravi conseguenze si è verificato verso le ore 19,35 all’uscita del sottopassaggio di via Mare, direzione est, all’altezza dell’ingresso per via Toti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti una macchina modello Daewoo condotta da N.E. una giovane donna con a bordo un’amica, stava svoltando verso sinistra per immettersi su via Toti quando sopraggiungeva a bordo di uno scooter da via Mare direzione est un’altra ragazza, R.S.

Ne risultava che i due mezzi venivano in collisione nonostante la pronta frenata di ambedue le conduttrici. La R.S., munita di casco, veniva sbattuta violentemente a terra e nell’impatto riportava una ferita lacero contusa al mento e altre escoriazioni. Sul posto arrivava prontamente una volante della Polstrada, una unità dei Vigili Urbani, e un mezzo del 118 che si prodigava immediatamente nell’immobilizzare la ragazza che sembrava perfettamente cosciente.

Lo scontro, verificatosi nell’ora di punta del traffico automobilistico, provocava lunghe file di automobili in entrambi i sensi di marcia. Molti i curiosi e testimoni che si trovavano sul luogo. Cosa incredibile, proprio mentre l’agente della Polstrada stava ascoltando uno dei testimoni, davanti alla postazione si verificava un altro mini-incidente provocato forse dalla curiosità.

Ne veniva fuori una collisione tra un’autovettura ed uno scooter ma, essendo la velocità dei due mezzi a passo d’uomo, tutto si risolveva con un paio di urlacci a vicenda dove l’uno accusava l’altro sotto l’occhio dell’agente che  sembrava indeciso sull’irritarsi o il consigliare ai due di riprendere immediatamente il cammino cosa che ha poi fatto visto che nessuno dei due mezzi aveva riportato effrazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.147 volte, 1 oggi)