SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lotta al fenomeno del commercio abusivo in spiaggia: a giorni dovrebbe iniziare ad agire una task-force congiunta di agenti della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, di Polizia, Vigili Urbani e Capitaneria di Porto in abiti civili che pattuglierà la Riviera in almeno due giorni la settimana scelti rigorosamente a caso e che cambieranno ogni volta.

E’ questa la risposta delle forze dell’ordine all’incremento del fenomeno dei venditori ambulanti abusivi che, a detta di turisti ed alcuni esercenti, mai come quest’anno sembrano aver preso d’assalto il litorale sambenedettese. Se da un lato la loro presenza è tollerata dalla gente, dall’altro il comportamento troppo invadente di un sempre maggior numero di loro ha fatto sì che l’amministrazione, d’accordo con le forze dell’ordine, dovesse ricorrere ad altri metodi per cercare di frenare quello che sta diventando sotto tutti gli aspetti una questione delicata.
Il provvedimento tra l’altro non ha nulla di nuovo ma rientra in quella campagna sulla sicurezza estiva annunciata pochi mesi fa. Solo che, da qui a pochi giorni, si farà sul serio. Ed una signora, che preferisce mantenere l’anonimato, sbotta: «Una volta, ricevuto un rifiuto ad acquistare, si ritiravano subito chiedendo magari anche scusa. Oggi, se diciamo di no te la buttano ai piedi con gesti di sfida. A me è successo un paio di volte. Poi ci ha pensato il bagnino a fargli cambiare idea».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.031 volte, 1 oggi)