ACQUAVIVA PICENA – Inizia a prendere forma l’edizione 2009 di Sponsalia, l’evento storico che ricorda il matrimonio tra Forasteria, figlia di Rinaldo degli Acquaviva, con Rinaldo di Brunforte, signore di Sarnano e vicario di Federico II.
Nel corso della serata di arte culinaria “Trionfo del Mare” – una delle quattro cene organizzate per mettere a punto il menù del Banchetto Nuziale Medievale del 9 agosto – tenuta il 26 giugno presso il ristorante “I Calanchi” di Ripatransone, è stato svelato il nome della ragazza che impersonerà quest’anno Forasteria: si tratta di Valeria Ciabattoni, studentessa all’Università “La Sapienza” di Roma, 20 anni, di madre acquavivana e padre di Pagliare. Il fidanzato Simone Faraone sarà, invece, proprio lo “sposo” Rinaldo di Brunforte.
Il presidente dell’Associazione “Palio del Duca”, Nello Gaetani, ha poi presentato il percussionista Ivan Binni, che allieterà, tra gli altri spettacoli, la serata del Banchetto Nuziale Medievale con le sue percussioni di botti e casse di legno. Il dono di nozze di Forasteria sarà la Fortezza di legno in miniatura realizzata da Ermindo Michetti di Cerreto Guidi (Firenze), che potrà essere ammirata la sera del Banchetto.
Presentato anche lo splendido Abito di Forasteria, realizzato da docenti e studenti del settore moda dell’Ipsia di San Benedetto, che si sono impegnati con entusiasmo nella sua realizzazione.
Alla cena era presente anche il neo presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Piero Celani, che ha elogiato le eccellenze culturali del territorio, come Sponsalia e la Quintana di Ascoli. Le ricette di mare dello chef Albino hanno allietato la serata, insieme ai vini delle Cantine Moncaro e della Cantina Villa Grifoni di Ripatransone: il Pecorino, ottenuto da uve di agricoltura biologica, e il rosso Imperium, l’unico delle Marche a fregiarsi del titolo di “vino da uve stramature”, scelto come vino per il dolce del Banchetto Nuziale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.446 volte, 1 oggi)