SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’associazione Cittadinanzattiva manifesta la sua solidarietà ai disabili che a San Benedetto vivono non poche difficoltà a causa «delle barriere architettoniche, anche se il loro abbattimento ha interessato l’opera di diverse amministrazioni che si sono fin qui succedute».

Scrive l’associazione: «uperare le barriere architettoniche intese come “iniziativa di liberta’”: Cittadinanzattiva intende procedere attraverso una campagna definita “obiettivo barriere” eliminando materialmente le barriere architettoniche che impediscono la mobilità sia dei disabili sia di quanti anche momentaneamente hanno difficolta’ motorie. Sempre che questa Amministrazione voglia riceverci chiederemo un incontro non per parlare di barriere architettoniche ma per contribuire a toglierle impegnandoci personalmente e direttamente».

«Lo faremo – continua Cittadinanzattiva – con tutte le nostre Reti: Procuratore dei Cittadini per la difesa della qualità della vita; Giustizia per i Diritti per l’applicazione di tutte le normative a difesa dei diversamente abili; Tribunale dei Diritti dell’Ammalato perché le disabilità non abbiamo a soffrire più di quanto la vita non le abbia già penalizzate; Scuola di Cittadinanzattiva perchè le risorse economiche vengano utilizzate correttamente sulla base del principio solidaristico, che sta alla base della tassazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)