SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con un centrosinistra ancora intento a riassorbire la botta delle sconfitte elettorali al Comune e alla Provincia di Ascoli, le prime critiche di merito che registriamo nei confronti di Piero Celani vengono da esponenti della disciolta Alleanza Nazionale.

Benito Rossi, Vincenzo Amato, Giorgio De Vecchis e Luigi Ursini firmano un documento in cui criticano duramente le dichiarazioni del neo eletto presidente della Provincia, del suo papabile vice Pasqualino Piunti e del papabile assessore Bruno Gabrielli rilasciate in occasione di una conferenza stampa con la Pro Loco sambenedettese di Marco Calvaresi.

«Il turismo sambenedettese sembra proprio non avere speranze per il prossimo futuro a breve, medio e lungo termine.
In una prima apparizione istituzionale del neo eletto Presidente Provinciale, Pro Loco a parte, gli indirizzi programmatici espressi a mezzo stampa non sembrano proprio confortare le reali aspettative di una città ancora in attesa di ottenere giustizia sul campo turistico».

«Dopo l’esperienza negativa del marchio del Giubileo, con tutte le conseguenze che ha generato, leggiamo ancora con stupore l’esternazione del neo eletto Piunti il quale si affida al turismo religioso ma anzi stupisce ancora di più quando decide di esplorare l’ipotesi del turismo per anziani. E’ chiaro che la programmazione turistica risiede dall’altra parte del mondo, sempre nella speranza di non dover subire ulteriori forzature con il fine di far ingoiare ai cittadini contribuenti altrettanti pacchetti turistici dei quali la città non ne vuole più sapere, riferendosi sembrerebbe alle dichiarazioni di Bruno Gabrielli sull’opportunità di provare a riportare nella città delle palme la selezione nazionale per Miss Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 651 volte, 1 oggi)