SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì pomeriggio 2 Luglio ci sarà il collaudo in corso d’opera del primo fra gli interventi programmati per l’Ospedale “Madonna del Soccorso” riguardante il reparto Cardiologia e la sala UTIC. Il sopralluogo sarà effettuato dall’ingegner Fernando Mistichelli tecnico della Provincia di Ascoli Piceno, il cui ufficio si occupa, tra l’altro, anche di interventi sismici idraulici e di elettricità, protezione civile e forestazione.

Nei locali saranno numerose le verifiche da fare prima di dare il permesso per poter iniziare il “rientro” dal piano quinto dove l’unità è tutt’ora temporaneamente situata. Tra i più importanti collaudi: pavimenti, tinteggiatura, controsoffitto, porte, porte “tagliafuoco” rilevatori di fumo, estintori, finestre.

Per quest’ultime si è reso obbligatorio cambiare tutte le guarnizioni in gomma agli infissi ormai fatiscenti dalle quali molti clienti lamentavano, specie d’inverno, gli spifferi d’aria. Poi si procederà al collaudo degli impianti elettrici che dovranno risultare a norma (in quanto fino ad ora non lo erano). Lo stesso per i locali che andranno ad ospitare la sala Utic (Unità Terapia Intensiva di Cardiologia) dove, tra l’altro, sarà verificato l’impianto di monitoraggio dei pazienti che saranno successivamente ricoverati in quel settore. L’ispezione di idoneità riguarderà anche la sala “Pace-Maker” che diventa in tutto e per tutto una sala di Cardiologia con annesso pavimento conduttivo per assorbire l’eventuale sprigionarsi di qualsiasi emanazione elettrica impropria.

Certo i tempi non sono quelli più volte annunciati, ovvero fine aprile, ma siamo comunque alla stretta finale per questo primo lotto. Novità di rilievo: l’intero reparto di Cardiologia e Terapia Intensiva sarà costituito da stanze compatte, tipo “box”, con non più di due pazienti ognuna in modo da avere un monitoraggio migliore. Subito dopo si inizierà con il reparto di “Medicina d’Urgenza”.

Per il momento verranno utilizzati gli arredamenti già esistenti. Poi, non appena arriveranno altri fondi, si procederà ad una gara di appalto per la fornitura di nuovi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 838 volte, 1 oggi)