SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il conto corrente c’è: IT59G0833224400000040106833, intestato a Tifosi pro-Samb. E’ stato aperto presso la Banca Picena Truentina (vedi qui dove sono dislocate le filiali) ed è destinato a raccogliere i fondi di tutti i tifosi e appassionati rossoblu, a San Benedetto, in Riviera o sparsi per il mondo, secondo gli indirizzi raccolti nell’incontro del 29 giugno scorso (importante: clicca qui per leggerli).

Non ci sono vincoli alla quantità del denaro versato, che resterà vincolato secondo quanto già scritto e verrà restituito ai proprietari nel caso di mancato utilizzo.
Questo giornale fornirà pubblicità a coloro che verseranno il denaro, pubblicando nomi e importi sia on line che sul nostro settimanale, mettendoli così a disposizione di tutta la stampa. Chi non volesse far conoscere il proprio nome deve scrivere nella causale, dopo nome e cognome, “anonimo”. Sono già numerose le persone che hanno dichiarato di voler partecipare ad un versamento, non solo quelle presenti il 29 giugno.
Venerdì 10 luglio si svolgerà un nuovo incontro tra tutte le persone che hanno aderito entro le ore 13 dello stesso giorno, indipendentemente dalle quote versate. Costoro potranno, democraticamente, eleggere i rappresentanti del nascente Comitato che quindi definirà democraticamente il proprio percorso sempre per il bene della Samb.

Cercheremo di dare massima visibilità all’iniziativa, che è un tentativo di tornare alle radici del calcio e quindi anche della società sambenedettese, quando, all’epoca della prima promozione in Serie B (1956), i pescatori devolvevano parte del loro pescato a favore degli allora dirigenti rossoblu. Si cercherà quindi di raggiungere anche i mezzi di informazione nazionali.

Auspichiamo un convinto coinvolgimento di tutta la tifoseria e un passaparola che possa, giorno dopo giorno, coinvolgere tutte le categorie economiche cittadine, ognuna in base alle proprie disponibilità.

L’obiettivo di tutti noi è di entrare in una società sana, seria e rispettabile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.313 volte, 1 oggi)