SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Drammatico incidente stradale nella notte di sabato in via Milli, nella zona del campo Europa. Un’automobile condotta da un 33enne sambenedettese ha investito in velocità uno scooter a bordo del quale si trovavano due ragazze sedicenni, K.P. e K.Z.

Le giovani, entrambe di nazionalità albanese ma residenti in Riviera da anni, hanno avuto la peggio, riportando gravi fratture. L’investitore in un primo momento si è allontanato dal luogo dell’incidente, ma poi si è recato alla vicina caserma dei Carabinieri per raccontare l’accaduto. Per l’automobilista è scattata una denuncia per lesioni personali e omissione di soccorso.
Per le giovani sfortunate vittime dell’incidente è stata una notte molto dura. La più grave, K.P., ha riportato una frattura a entrambe le gambe, ha subito l’asportazione della milza ed è rimasta molte ore sotto i ferri dei chirurghi. E’ in prognosi riservata. La cugina K.Z. ha riportato delle fratture alla mascella e al bacino e ha una prognosi di 30 giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.616 volte, 1 oggi)