CAMPLI – Una lite tra due fratelli sfiora la tragedia. F.L. trentunenne di Paterno di Campli è stato colpito venerdì mattina all’addome da un fendente sferrato dal fratello minore, L.L di 29. In base a quanto ricostruito dai Carabinieri di Campli, che stanno facendo luce sulla vicenda, tra i due è scoppiato un acceso litigio e F.L, che ha anche qualche disturbo psichico, ha aggredito il fratello minore. L.L per difendersi è scappato a chiudersi in camera, ma il fratello maggiore ha sfondato la porta generando così un buco. L.L a questo punto ha afferrato un coltello che aveva in camera e ha estratto il braccio dal buco a scopo intimidatorio sferrando alla cieca qualche fendente nell’aria. Purtroppo però ha colpito il fratello maggiore al torace.

Immediati sono stati chiamati i soccorsi e l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Sant’Omero, dove nonostante la gravità della ferita inferta il giovane non sarebbe in pericolo di vita.

Il fratello minore è stato deferito per lesioni colpose dovute ad un eccesso di legittima difesa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 720 volte, 1 oggi)