Michael Jackson è morto giovedì a causa di un arresto cardiaco. La notizia l’aveva data per primo il sito americano Tmz ed immediatamente si era sparsa in tutto il mondo.
Sempre secondo il portale, il re del pop avrebbe subito il malore nella sua casa di Holmby Hills, sulle colline di Los Angeles.

Nato il 29 agosto del 1958 a Gary, Michael Jackson aveva iniziato la carriera canora nel gruppo di famiglia Jackson five. Considerato come uno dei più importanti intrattenitori e musicisti nella storia dello spettacolo, Michael sarà ricordato per successi planetari come “Thriller”, “Dangerous”, “Smooth criminal”, “Bad” e soprattutto per “We are the world”, brano scritto con Lionel Richie e con il quale contribuì a raccogliere fondi di beneficenza contro la fame nell’Africa Orientale.

Ma a far discutere in questo trentennio è stata anche la sua vita privata, contornata di ombre e profonde fragilità.
Nel corso degli anni il suo viso subì innumerevoli interventi chirurgici che corrisposero ad un contemporaneo schiarimento della pelle.
Successivamente, la star ricevette accuse di molestie sessuali, finendo nel mirino dei giudici, ma nel 2005 venne assolto in appello da tutti i dieci capi d’accusa, perchè ritenuto innocente.
Nonostante l’assoluzione però, il suo fisico ne uscì indebolito. Al 5 marzo 2009 risale la sua ultima apparizione in pubblico, nella quale annunciò un tour previsto per luglio. Tour che mai sarebbe stato inaugurato.
Addio genio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.197 volte, 1 oggi)