SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Non venite al G8 italiano»: è questo l’appello che quattro donne rivolgono alle first ladies degli uomini più potenti della terra e che saranno all’Aquila per il summit di luglio.

Chiara Volpato, dell’Università Bicocca di Milano, Angelica Mucchi (Università di Perugia), Anne Maas (Università di Padova) e Marcella Ravenna (Università di Ferrara) firmano una lettera su MicroMega in cui criticano gli atteggiamenti del premier Silvio Berlusconi nei confronti delle donne: «Siamo profondamente indignate – scrivono – come donne impegnate nel mondo dell’università e della cultura, per il modo in cui il presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, tratta le donne sulla scena pubblica e privata. Non ci riferiamo solo alle vicende relazionali del premier, che trascendono la sfera personale e assumono un significato pubblico, ma soprattutto alle modalità di reclutamento del personale politico e ai comportamenti e discorsi sessisti che delegittimano con perversa e ilare sistematicità la presenza femminile sulla scena sociale e istituzionale. Questi comportamenti, gravi sul piano morale, civile, culturale, minano la dignità delle donne e incidono negativamente sui percorsi di autonomia e affermazione femminili».

E ancora: «Il controllo che Berlusconi esercita sulla grande maggioranza dei media italiani, in spregio a ogni regola democratica, limita pesantemente le possibilità di esprimere dissenso e critica. Risulta difficile, quindi, far emergere l’insofferenza di tante donne che non si riconoscono nell’immagine femminile trasmessa dal premier e da chi gli sta intorno. Come cittadine italiane, europee e del mondo, rivolgiamo un appello alle first ladies dei paesi coinvolti nel prossimo G8 dell’Aquila perché disertino l’appuntamento italiano, per affermare con forza che la delegittimazione della donna in un paese offende e colpisce le donne di tutti i paesi».

L’appello ha generato una raccolta firme che ha coinvolto al momento circa 6500 persone (in cui compaiono i nomi di famosi intellettuali, politici, artisti, scienziati), ed è stato riportato dalle testate internazionali quali El Paìs, Daily Telegraph, El Mundo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.401 volte, 1 oggi)