ANCONA – Il Consiglio Regionale delle Marche ha approvato lo scorso 19 maggio una mozione su “Promozione del trasporto integrato treno e bicicletta“, presentata nel luglio dello scorso anno dai Consiglieri Regionali Giuliano Brandoni e Michele Altomeni, di Rifondazione Comunista.

Il provvedimento dà mandato alla Giunta Regionale affinché, di concerto con le società ferroviarie regionali, raggiunga un’intesa finalizzata a:
– prevedere appositi spazi destinati al trasporto delle biciclette al seguito su nuovi treni o su vetture esistenti in fase di ristrutturazione;
– realizzare interventi per facilitare la movimentazione delle bici nelle stazioni e l’accessibilità ai convogli;
– dare attuazione ad un piano di comunicazione permanente all’utenza;
– rendere gratuito il trasporto della bicicletta al seguito sui treni regionali abilitati al servizio.

L’iniziativa è partita su proposta dell’associazione Fiab Bicipiù di Chiaravalle, dopo che un protocollo d’intesa sullo sviluppo dell’intermodalità bici e treno e sull’introduzione del trasporto gratuito delle biciclette al seguito dei viaggiatori era stato sottoscritto nell’estate 2007 dalla Regione Puglia con le Ferrovie pugliesi.

Sono quindi iniziati immediatamente i contatti con il Dirigente del Trasporto Regionale delle Marche di Trenitalia che si è subito messo al lavoro per discutere con la Regione la parte commerciale dell’accordo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 782 volte, 1 oggi)