MONTEPRANDONE – La Troiani & Ciarrocchi è in serie A2. E poco importa se il salto di categoria non arriva sul campo, ma grazie al ripescaggio della Federazione. Il club monteprandonese, reduce dal secondo posto (alle spalle di Roma) ottenuto nel torneo di B concluso il mese passato, torna in A2 a distanza di 7 anni. L’ultima volta nel 2002, quando ancora, però, la pallamano era a San Benedetto.

«Insieme agli indubbi meriti sportivi, sono state premiate la solidità della società e l’organizzazione del settore giovanile. Senza dimenticare che di recente avevamo rimesso a nuovo il palazzetto Colle Gioioso»: è il commento, entusiasta, del presidente Roberto Romandini. Il fratello, Pierpaolo, è già stato confermato alla guida della squadra, insieme al secondo Sandro Veccia. Il coach celeste promette: «Saremo all’altezza della situazione. L’obiettivo? Una tranquilla salvezza. Mercato? Solo rinforzi mirati. Manterremo lo zoccolo duro». C’è tempo: stagione al via, come di consueto, a ottobre. Monteprandone andrà a fare compagnia a tre formazioni marchigiane già iscritte alla prossima A2, vale a dire Ascoli, Cingoli e Falconara.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.211 volte, 1 oggi)