SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non ho per niente gioito per la retrocessione della Samb. Maurizio Natali, alle prese con la gestione delle comproprietà rossoblu, vuole precisare la sua apparizione a Tele Max, emittente pescarese, invitato ad una trasmissione che aveva per tema la salvezza del Lanciano nel girone B della Prima Divisione. «Non so perché a San Benedetto sia stata messa in giro questa voce – racconta Natali – Prima di partecipare a quella trasmissione avevo chiesto espressamente che non si parlasse della Samb, appena retrocessa, e tanto è stato». Natali spiega che aveva risposto ad alcune domande del conduttore, e che nella trasmissione si respirava un clima allegro proprio per la salvezza del Lanciano.
«Faccio questo lavoro da tanti anni, e per me questa è la prima retrocessione. Nessuno dirà che è retrocesso Evangelisti o addirittura Spadoni, ma tutti diranno che io sono retrocesso con la Samb, squadra di una città dove ho carissimi amici. Di cosa dovrei rallegrarmi?».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 924 volte, 1 oggi)