SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una forte scossa di terremoto è stata nitidamente avvertita anche a San Benedetto del Tronto alle ore 22:59. L’epicentro è stato individuato sempre in Abruzzo, tra Pizzoli, Barete e L’Aquila, con magnitudo 4,6 Richter, a 14,2 chilometri nel sottosuolo.

Si tratta della scossa più forte da due mesi a questa parte, precisamente dal 13 aprile quando raggiunse i 4,9 gradi di magnitudo, e intensa come poche fra quelle che si sono succedute al grande e distruttivo sisma del 6 aprile che toccò i 6,3 gradi Richter. Le prime dichiarazioni del sindaco di L’Aquila, Massimo Cialente, sono sconfortate: Adesso sarà ancora più difficile convincere gli aquilani a tornare nella loro città, ha dichiarato pochi minuti dopo il nuovo sisma.

La scossa è stata avvertita in tutta l’Italia centrale, Roma compresa. Non si segnalano danni a persone anche se nel centro storico dell’Aquila potrebbero esserci nuove lesioni.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.893 volte, 1 oggi)