SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Se Gabrielli avesse fatto una formale richiesta dei documenti provenienti dalla Corte dei Conti e inerenti il caso Ballarin, glieli avrei concessi. Ma con la prepotenza non si ottiene niente».

Così il sindaco Gaspari ha risposto alle osservazioni polemiche che il consigliere del Pdl aveva rilasciato nei giorni scorsi.

«Giovedì – ha aggiunto il primo cittadino – riuniremo informalmente il consiglio comunale comunicando l’esito della richiesta e ragionando assieme all’avvocato Luigi Romanucci sul da farsi in questa situazione molto complessa. Sia chiaro però sin da ora –  ha ammonito Gaspari – che San Benedetto deciderà autonomamente, senza ricevere alcuna supervisione della provincia di Ascoli».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)