ANCONA – Tagli al sostegno per le spese di istruzione nelle Marche per 565.329 euro in meno: in questo modo, l’anno prossimo, circa 5 mila studenti e le loro famiglie dovranno fare a meno delle borse di studio in favore di famiglie non abbienti. Circa un quarto degli attuali aventi diritto, spiega l’assessore regionale all’Istruzione Stefania Benatti, la quale critica duramente il provvedimento governativo che prevede, a livello nazionale, tagli al fondo in questione da circa 155 a 119 milioni di euro l’anno.
«Non si discute tanto la scelta di dove poi queste risorse verranno riallocate – concorsi per assumere docenti nelle Università – quanto da dove vengono presi tali fondi. Mi chiedo: non c’era altro serbatoio da cui attingere? E questo vogliamo ancora chiamarlo diritto allo studio? e poi ci lamentiamo dell’aumento dell’abbandono scolastico» domanda l’assessore regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 805 volte, 1 oggi)