ANCONA – Entro giugno, la Conferenza dei sindaci della Zona territoriale 11 sarà chiamata a formulare un parere sulla localizzazione del nuovo ospedale di rete di Fermo. Il direttore del servizio Salute della Regione Marche, Carmine Ruta, ha avviato il procedimento amministrativo per individuare il sito idoneo tra le aree di proprietà dell’Asur e della Provincia di Fermo. Entro la fine del mese, la Conferenza di sindaci sarà chiamata a esprimere una valutazione o formulare, eventualmente, altre soluzioni che tengano conto del contesto demografico, urbanistico, viario e infrastrutturale esistente o programmato. L’intervento a Fermo e il nuovo Inrca a Sud di Ancona – secondo gli obiettivi della Regione – rappresentano due importanti strutture ospedaliere che qualificano la sanità marchigiana, dotandola di strutture sanitarie moderne, all’avanguardia nel campo medico e scientifico.

La Giunta regionale, con proprio atto (delibera 696 del 27 aprile 2009), si è riservata la funzione di Centrale committente per la realizzazione del nuovo ospedale di Fermo (acquisizione dell’area, progettazione ed esecuzione dell’opera, comprensiva degli impianti e delle attrezzature necessarie a garantirne la piena funzionalità). La stessa delibera prevede, inoltre, la costituzione di un Comitato di indirizzo composto dall’assessore regionale alla Salute, dal dirigente del servizio Salute, dal segretario generale della Giunta regionale, dal direttore generale dell’Asur e dal dirigente del servizio Governo del Territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 585 volte, 1 oggi)