La casa famiglia è destinata a minori sottoposti a provvedimento penale e/o civile e con disturbi psichici in fase post-acuzie.
Il progetto “Adolescenza in-attesa” è innovativo e prevede la costruzione e la messa in rete di più luoghi di cura, garantendo l’interazione tra servizi socio-sanitari, socio-assistenziali e servizi della giustizia minorile.

L’iniziativa sarà presentata a Roma, tramite una conferenza stampa, giovedì 18 giugno.

Per ulteriori informazioni contattare l’associazione di promozione sociale “Il fiore del deserto”: tel 06.41400163, 320.6810313, mail info@fioredeldeserto.191.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte, 1 oggi)