SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Centinaia di persone che hanno seguito le avvincenti fasi delle due categorie di scafi in gara sia affollandosi sulla tribuna naturale costituita dalle scogliere del molo sud, sia comodamente spaparanzati sulla spiaggia. Tutti hanno fatto da degna cornice alla giornata conclusiva del Gran Premio Città di San Benedetto di motonautica, seconda tappa del campionato italiano, valida come Trofeo Tecno.

La gara coordinata dall’Adriatic’s Fishing Club e dal Circolo Nautico sambenedettese ha avuto un buon impatto anche sul turismo locale, visto che sono state 450 le presenze fatte registrare dai partecipanti a questo evento sportivo negli hotel della riviera. Questi i vincitori, suddivisi nelle varie categorie e classi. Nell’Offshore 3C affermazione della coppia composta dai piloti romani Fabio Bertolacci e Mauro Pallini che sul traguardo hanno superato i viareggini Mauro Cucurnia e Giovanni Casagni e l’equipaggio giunto terzo composto dai lecchesi Massimo Capoferri e da Emilio Panzeri. Nell’Endurance, categoria S1 vittoria per Lopiano/Caporale su Bertolucci/Pallini e Longo/Puca, nella S2 primo è giunto Luca Tagliapietra che ha preceduto Lucio Stefani e Paolo Galli.

Tagliapietra è stato anche protagonista di un movimentato episodio, quando nel corso della gara il suo scafo si è ribaltato, ma tornando per sua fortuna in linea di galleggiamento e permettendogli quindi di ripartire e vincere la gara. Per il pilota veneto (alla sua seconda vittoria consecutiva) solo una contusione alla caviglia e un graffio. Nella categoria Boat vittoria per Gianni Lippolis, che ha preceduto Gianfranco Crespi e Giulio Mainini e il terzo classificato Vittorio Riva. Infine, nella Pro Boat, primo posto per il romano Cristiano Zandri, secondo Gianni Riviera e terzo Ernesto Chiesa.

Il trofeo per il giro più veloce è andato all’equipaggio Bertolacci-Pallini che hanno percorso il circuito in 4’36”8, come hanno certificato i due cronometristi federali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 648 volte, 1 oggi)