SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È sempre più grande la Festa europea della Musica, l’appuntamento annuale nato in Francia nel 1982 e che viene riproposto per il terzo anno a San Benedetto. Domenica 21 giugno, a partire dalle ore 18.30-19.00, si alterneranno presso 16 punti spettacolo, allestiti presso il centro di San Benedetto e la rotonda di Porto d’Ascoli, gruppi musicali, solisti, cabarettisti, ballerini, dj, cantanti, artisti di strada, il tutto a carattere completamente gratuito.

L’iniziativa, promossa dalla CommerCentro (in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti), con la direzione artistica dall’Assoartisti e la collaborazione dell’associazione Arte Viva, del Centro Giovani, dei Servizi Sociali del Comune di San Benedetto e della Polizia Municipale, a San Benedetto prende anche il nome di “Notte bollente”, con il tema «Tieni la vita tra le tue mani». All’insegna dello slogan “No Alcol” si inviteranno tutti i bar e i punti ristoro allestiti nell’area della festa a non servire bevande alcoliche, sostituite da succhi di frutta e birra analcolica. Sono stati invitati tutti i commercianti a tenere le loro attività aperte almeno fino a mezzanotte: si tratta di una serata in cui la città dovrà essere “aperta” e viva.

Queste le vie dove saranno allestiti i punti spettacolo: piazza Salvo d’Acquisto (rotonda di Porto d’Ascoli, con i balli di gruppo dell’Orchestra Danilo’s Band), il giardino dell’Istituto Musicale Vivaldi in via Giovanni XXIII (con le performances degli allievi dei corsi di musica classica e moderna), via XX Settembre, piazza Matteotti, viale Secondo Moretti, via Curzi, via Montebello, “piazza della verdura”, via Galilei, via Custoza, piazza Andrea Pazienza (l’ex “mercatino del pesce”), via Ugo Bassi, via Gramsci, via Olindo Pasqualetti (ex via delle Palme), piazza Giorgini (rotonda di San Benedetto) e l’ex galoppatoio, che sarà il palco centrale dove a mezzanotte e mezza confluirà tutto il pubblico degli altri punti spettacolo per il concerto finale con “I Pupazzi”. Per l’occasione verrà modificata la viabilità ordinaria, con la chiusura al traffico di via Curzi, via Montebello (fino all’incrocio con via Roma) e parte di via Gramsci.

I gruppi che si esibiranno sono in maggior parte locali, con la presenza delle band finaliste di Sotterranea 2009. Ci sono band dell’Aquila, come i “Khany Scjoti”, a rappresentare gli scambi con le band aquilane intrapresi dall’Assoartisti. In più si segnalano “special guest” come Andrea Innesto, sassofonista di Vasco Rossi, e Luca Colombo, noto chitarrista turnista. Dal punto di vista musicale prevarranno le cover band, dagli U2 a Ligabue, da Vasco Rossi ai Police. Ogni gruppo resterà sul palco in media per mezz’ora, per dare spazio a tutti: le richieste quest’anno sono state così elevate da dover lasciare fuori i gruppi “ritardatari”.

Inoltre coincideranno proprio con la Festa della Musica altre iniziative musicali: il Festival Ferré presso il Teatro Concordia, la sfilata della Dixieland Brass Beach Band (al mattino in spiaggia e al pomeriggio presso il parco di via Formentini) e il Raduno regionale dei Bersaglieri (con inizio della sfilata alle ore 11 nelle vie della città). Insomma, una giornata “piena”, in cui ci sarà soltanto l’imbarazzo della scelta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.328 volte, 1 oggi)