ALBA ADRIATICA – Cuccioli con pedigree trasportati clandestinamente dall’Ungheria in Italia, ad Alba Adriatica. I Carabinieri della locale stazione hanno scoperto la notte scorsa due cittadini ungheresi che trasportavano a bordo di un furgone una quindicina di cagnolini di nemmeno tre mesi di vita, appartenenti a diverse razze, tra cui pincher, chihuahua, buldog terrier.

Rinchiusi in anguste gabbiette, stavano per  essere consegnati ad una donna di Alba Adriatica. Probabilmente i cuccioli dovevano essere rivenduti nel mercato clandestino, dato che sono stati introdotti in Italia senza autorizzazione all’importazione ed erano sprovvisti di qualsiasi certificato sanitario. I due rumeni sono stati denunciati, mentre sulla donna si sta indagando per accertare il suo ruolo nel traffico di animali clandestini. I cuccioli sono stati sottoposti alle visite veterinarie e sono stati trovati in buona salute, nonostante il forte stress dovuto alle difficoltose condizioni di viaggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 883 volte, 1 oggi)