GROTTAMMARE – Allievo del pittore e architetto Cartocci di Roma, di Sanzio Giovanelli e successivamente di Marchegiani, che gli insegna la tecnica dei grandi quadri ad olio, Antonio Sguerrini esporrà per la prima volta a Grottammare, dove vive da 40 anni.

L’inaugurazione si tiene sabato 13 giugno, alle 18,30, nelle sale del Museo dell’Illustrazione Comica, alla presenza dell’autore e dello scultore Angelo Sfirro che sarà ospite della personale di Sguerrini con un’opera ispirata alla pace.

Pittore e xilografo, ha tenuto mostre personali ad Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Porto Sant’Elpidio, Pescara, Brindisi, Ancona, Milano. A Grottammare, quest’anno, la sua prima personale, dopo 40 anni. Nelle sale del Mic potranno essere ammirate alcune vedute del vecchio incasato di Grottammare, i cavalli sulla riva del mare, le marine e gli uomini di mare fino ed i ritratti, fra cui uno dedicato a Mario Rivosecchi, ove è sempre approfondita la psicologia dei personaggi. Largo posto avranno pure i paesaggi dell’entroterra piceno con le dolci colline marchigiane e i tipici calanchi di Ripatransone.

«La mostra delle opere di Sguerrini – dichiara l’assessore alla Cultura Enrico Piergallini – rappresenta il riconoscimento dell’intera città alla lunga, intensa e fortunata carriera di Antonio, che ha saputo far apprezzare la propria arte in tutte le più importanti mostre d’Italia. E’ un passo ulteriore verso la promozione delle eccellenze artistiche del Piceno, così ricco di energia creativa e di originalità».

La mostra resterà aperta fino al 12 luglio, con i seguenti orari: fino al 30 giugno, sabato e domenica, dalle 16 alle 19; dal 1 al 12 luglio, tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle 18 alle 20 e dalle 21.30 alle 23.30. Ingresso libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 637 volte, 1 oggi)